Dicembre
04
Dicembre
05
Dicembre
06
Dicembre
07
Dicembre
08
Dicembre
09
Dicembre
10
Dicembre
11
Dicembre
12
Dicembre
13
Dicembre
14
Dicembre
15
Dicembre
16
Dicembre
17
Dicembre
18


Arman Tigranyan

Siamo felici di comunicare alla nostra città di Palermo, ed in particolare al nostro pubblico, che dopo 7 anni il Festival Internazionale Palermo Classica ha nominato Arman Tigranyan nuovo Direttore Artistico e Direttore Principale stabile della Palermo Classica Symphony Orchestra a partire dall’VIII edizione del Festival Estivo 2018.

La scelta di nominare un nuovo direttore artistico e musicale, nasce dalla volontà di rinnovare lo spirito progettuale del festival e, soprattutto, dall’esigenza di volerlo rilanciare sul piano internazionale, come una delle iniziative musicali estive tra le più importanti e stabili a livello nazionale.

Arman Tigranyan ci è apparsa subito la figura più idonea per occupare questo ruolo, non solo per essere un musicista di grande talento artistico, ma soprattutto per la sua conoscenza musicale e competenza manageriale.

Tale consapevolezza non è dedotta dal solo curriculum, che peraltro risulta essere piuttosto singolare per la quantità di studi ed esperienze professionali accumulate, ma prevalentemente dal rapporto di collaborazione ed intesa che si è creato in occasione della VII edizione del festival, nell’ambito del quale Tigranyan diresse con assoluta padronanza tecnica e ammirevole sensibilità musicale il concerto per pianoforte e orchestra di P. Tchaikovsky e la Sinfonia numero 1 di Brahms.

In tale circostanza, Tigranyan è stato capace di esprimere spontaneamente le potenzialità del Festival, mostrandone la validità artistica e progettuale. Il suo talento, la sua conoscenza e la sua rete di contatti saranno utili per far crescere il Festival, insieme al team di Palermo Classica, affermandolo tra i più stimati in Italia e in Europa.

 

Cresciuto in Russia e negli Stati Uniti, Arman Tigranyan ha beneficiato di un’educazione musicale internazionale. La sua capacità di combinare la musica tradizionale e le varie forme di espressione di diverse culture e paesi l’hanno reso uno tra i più rappresentativi direttori della nuova generazione.
Il suo amico, e mentore, Paavo Järvi ha detto di lui: “Il carisma di Arman, il suo stile chiaro nel condurre e l’attenzione ai dettagli lo rendono un musicista, direttore d'orchestra e rappresentante della sua generazione raffinato e speciale. Comprende molto bene la psicologia di un ensemble e sa come ottenere un risultato straordinariamente positivo in modo rapido ed efficiente.”

 

All’inizio della stagione 2017/2018, Arman Tigranyan, viene invitato dall’ Accademia Palermo Classica a dirigere la Palermo Classica Symphony Orchestra per il concerto con la straordinaria pianista Valentina Lisitsa. Dopo l’incredibile evento è stata offerta a Tigranyan la posizione di nuovo Direttore Artistico del Festival Palermo Classica e Direttore Capo della Palermo Classica Symphony Orchestra.
In questa stagione Arman sarà anche impegnato con la Sinfonietta Cracovia, la Youth Orchestra di San Pietroburgo ma anche, tra le tante, con la Academic Symphony Orchestra of Russia (E. Svetlanov Orchestra).

Durante l’estate del 2012 Arman è stato invitato da Paavo e Neeme Järvi al rinomato Järvi Summer Academy and Festival a Pärnu (Estonia), episodio in cui ha avuto l’onore di condurre parte del concerto finale a Leigo con Neeme Järvi. Successivamente è stato invitato anche per la stagione 2013 e 2014.
Nell’autunno del 2013 assiste il Direttore Capo della MDR Symphony Orchestra e della Baltic Sea Youth Philharmonic, Kristjan Järvi, in diversi progetti come per esempio alla Baltic Sea Youth Philharmonic, alla State Academic Orchestra of Russia (solista: Denis Matsuev) e al Usedom Music Festival.
Nell’autunno del 2015 viene invitato al Gubaidulina Festival “Concordia” in Kazan’ per condurre la Tatarstan National Symphony Orchestra (solista: Nikita Boriso-Glebsky) e, nella primavera del 2016, segue un altro invito a condurre l’orchestra nel concerto finale per il Natan Rakhlin Festival (solista: Katia Skanavi). Nell’ Aprile del 2016 Arman Tigranyan assiste Vladimir Spivakov con la Moscow Conservatory Among Orchestra (solista: Nikolay Lugansky).

Arman Tigranyan, fra le tante, ha condotto la Russian National Orchestra, la Kharkov Philharmonic Orchestra, la Pärnu City Orchestra, l’ Estonian National Youth Symphony, la Baltic Sea Youth Philharmonic, la Tatarstan National Symphony Orchestra, la State Academic Philharmonic Orchestra of Crimea, il Moscow Conservatory Concert Orchestra, la VU Orchestra Amsterdam, la Belgorod State Philharmonic Orchestra, e la Sinfonia Varsovia nell’ Ottobre del 2014 dove è apparso al fianco del maestro Krzysztof Penderecki.

Nato a Mosca, Tigranyan inizia a studiare inizialmente violino, prima con il padre e successivamente al rinomato P. Tchaikovsky Central Music School. Poco prima della caduta dell’Unione Sovietica la famiglia si trasferisce a Los Angeles, Stati Uniti. Come violinista ha continuato gli studi con Viktor Danchenko al Peabody Conservatory e successivamente al Karlsruhe Musikhochschule dove si è laureato con lode nel 2010.
Come direttore ha iniziato gli studi al Freiburg Musikhochschule e successivamente al rinomato P. Tchaikovsky Conservatory a Mosca dove si è laureato in “Orchestral and Operatic Conducting” sotto la guida di Vladimir Ponkin. Inoltre tra i suoi mentori vi sono, tra gli altri, Neeme Järvi, Paavo Järvi, Gennady Rozhdestvensky, Jorma Panula, e Colin Metters.

Nel 2012 ha fondato l’orchestra da camera “Camerata Armonia” insieme ad alcuni amici in Germania, dove è attualmente il direttore artistico.

Arman Tigranyan è rappresentato mondialmente da Natalja Slobodyreva alla IMG Artists.


https://imgartists.com/roster/arman-tigranyan/

Arman Tigranyan

Siamo felici di comunicare alla nostra città di Palermo, ed in particolare al nostro pubblico, che dopo 7 anni il Festival Internazionale Palermo Classica ha nominato Arman Tigranyan nuovo Direttore Artistico e Direttore Principale stabile della Palermo Classica Symphony Orchestra a partire dall’VIII edizione del Festival Estivo 2018.

La scelta di nominare un nuovo direttore artistico e musicale, nasce dalla volontà di rinnovare lo spirito progettuale del festival e, soprattutto, dall’esigenza di volerlo rilanciare sul piano internazionale, come una delle iniziative musicali estive tra le più importanti e stabili a livello nazionale.

Arman Tigranyan ci è apparsa subito la figura più idonea per occupare questo ruolo, non solo per essere un musicista di grande talento artistico, ma soprattutto per la sua conoscenza musicale e competenza manageriale.

Tale consapevolezza non è dedotta dal solo curriculum, che peraltro risulta essere piuttosto singolare per la quantità di studi ed esperienze professionali accumulate, ma prevalentemente dal rapporto di collaborazione ed intesa che si è creato in occasione della VII edizione del festival, nell’ambito del quale Tigranyan diresse con assoluta padronanza tecnica e ammirevole sensibilità musicale il concerto per pianoforte e orchestra di P. Tchaikovsky e la Sinfonia numero 1 di Brahms.

In tale circostanza, Tigranyan è stato capace di esprimere spontaneamente le potenzialità del Festival, mostrandone la validità artistica e progettuale. Il suo talento, la sua conoscenza e la sua rete di contatti saranno utili per far crescere il Festival, insieme al team di Palermo Classica, affermandolo tra i più stimati in Italia e in Europa.

 

Cresciuto in Russia e negli Stati Uniti, Arman Tigranyan ha beneficiato di un’educazione musicale internazionale. La sua capacità di combinare la musica tradizionale e le varie forme di espressione di diverse culture e paesi l’hanno reso uno tra i più rappresentativi direttori della nuova generazione.
Il suo amico, e mentore, Paavo Järvi ha detto di lui: “Il carisma di Arman, il suo stile chiaro nel condurre e l’attenzione ai dettagli lo rendono un musicista, direttore d'orchestra e rappresentante della sua generazione raffinato e speciale. Comprende molto bene la psicologia di un ensemble e sa come ottenere un risultato straordinariamente positivo in modo rapido ed efficiente.”

 

All’inizio della stagione 2017/2018, Arman Tigranyan, viene invitato dall’ Accademia Palermo Classica a dirigere la Palermo Classica Symphony Orchestra per il concerto con la straordinaria pianista Valentina Lisitsa. Dopo l’incredibile evento è stata offerta a Tigranyan la posizione di nuovo Direttore Artistico del Festival Palermo Classica e Direttore Capo della Palermo Classica Symphony Orchestra.
In questa stagione Arman sarà anche impegnato con la Sinfonietta Cracovia, la Youth Orchestra di San Pietroburgo ma anche, tra le tante, con la Academic Symphony Orchestra of Russia (E. Svetlanov Orchestra).

Durante l’estate del 2012 Arman è stato invitato da Paavo e Neeme Järvi al rinomato Järvi Summer Academy and Festival a Pärnu (Estonia), episodio in cui ha avuto l’onore di condurre parte del concerto finale a Leigo con Neeme Järvi. Successivamente è stato invitato anche per la stagione 2013 e 2014.
Nell’autunno del 2013 assiste il Direttore Capo della MDR Symphony Orchestra e della Baltic Sea Youth Philharmonic, Kristjan Järvi, in diversi progetti come per esempio alla Baltic Sea Youth Philharmonic, alla State Academic Orchestra of Russia (solista: Denis Matsuev) e al Usedom Music Festival.
Nell’autunno del 2015 viene invitato al Gubaidulina Festival “Concordia” in Kazan’ per condurre la Tatarstan National Symphony Orchestra (solista: Nikita Boriso-Glebsky) e, nella primavera del 2016, segue un altro invito a condurre l’orchestra nel concerto finale per il Natan Rakhlin Festival (solista: Katia Skanavi). Nell’ Aprile del 2016 Arman Tigranyan assiste Vladimir Spivakov con la Moscow Conservatory Among Orchestra (solista: Nikolay Lugansky).

Arman Tigranyan, fra le tante, ha condotto la Russian National Orchestra, la Kharkov Philharmonic Orchestra, la Pärnu City Orchestra, l’ Estonian National Youth Symphony, la Baltic Sea Youth Philharmonic, la Tatarstan National Symphony Orchestra, la State Academic Philharmonic Orchestra of Crimea, il Moscow Conservatory Concert Orchestra, la VU Orchestra Amsterdam, la Belgorod State Philharmonic Orchestra, e la Sinfonia Varsovia nell’ Ottobre del 2014 dove è apparso al fianco del maestro Krzysztof Penderecki.

Nato a Mosca, Tigranyan inizia a studiare inizialmente violino, prima con il padre e successivamente al rinomato P. Tchaikovsky Central Music School. Poco prima della caduta dell’Unione Sovietica la famiglia si trasferisce a Los Angeles, Stati Uniti. Come violinista ha continuato gli studi con Viktor Danchenko al Peabody Conservatory e successivamente al Karlsruhe Musikhochschule dove si è laureato con lode nel 2010.
Come direttore ha iniziato gli studi al Freiburg Musikhochschule e successivamente al rinomato P. Tchaikovsky Conservatory a Mosca dove si è laureato in “Orchestral and Operatic Conducting” sotto la guida di Vladimir Ponkin. Inoltre tra i suoi mentori vi sono, tra gli altri, Neeme Järvi, Paavo Järvi, Gennady Rozhdestvensky, Jorma Panula, e Colin Metters.

Nel 2012 ha fondato l’orchestra da camera “Camerata Armonia” insieme ad alcuni amici in Germania, dove è attualmente il direttore artistico.

Arman Tigranyan è rappresentato mondialmente da Natalja Slobodyreva alla IMG Artists.


https://imgartists.com/roster/arman-tigranyan/