Amalia Hall

La violinista neozelandese Amalia Hall si distingue per la sua arte pura e naturale ed è stata elogiata per la sua "irresistibile e avvincente interpretazione".

La sua carriera si estende a livello internazionale con considerevoli successi, tra cui il primo premio del Concorso Postacchini, Tunbridge Wells, Janacek e altre competizioni internazionali. È anche vincitrice di premi importanti in altre numerose competizioni, tra cui il Concorso internazionale di ńĆajkovskij per giovani musicisti, Joseph Joachim e il Premio R. Lipizer. Da adolescente ha vinto tutti i principali premi nazionali in Nuova Zelanda, tra cui il Gisborne International Music Competition all'età di 16 anni, il Concerto per Concerti Nazionali e il National Young Performer of the Year.

Dal suo debutto all'età di 9 anni con la Auckland Philharmonia, Amalia è stata solista regolare con orchestre in Nuova Zelanda e concerti in tutto il mondo. Ha fatto concerti con I Virtuosi Italiani, la Munich Chamber Orchestra, la NDR Radiophilharmonie, la National Symphony Orchestra dell'Uzbekistan, la Filarmonica Marchigiana, la Mexico State Symphony Orchestra, gli United Strings of Europe e altri.

La sua vasta esperienza include concerti, recital e musica da camera in Europa, Stati Uniti, Sud Africa, Australia, Cina, Messico, Libano, Uzbekistan e Nuova Zelanda; tournée per la Chamber Music in Nuova Zelanda, Curtis on Tour, come membro della Camera da solista della Nuova Zelanda e violinista ospite per NZTrio;  registrazione di musica da camera per Bridge Records e Atoll Records. Amalia ha ricoperto incarichi di insegnamento presso l'Università di Waikato e ha tenuto masterclass in università e conservatori in Italia, Inghilterra, Uzbekistan e Messico.

Amalia ha studiato all'Università di Auckland con Dimitri Atanassov e presso il prestigioso Curtis Institute of Music con Pamela Frank e Joseph Silverstein.

È diventata la più giovane concertista della Nuova Zelanda quando nel 2016 è stata nominata come Concertmaster of Orchestra Wellington.



Amalia Hall

La violinista neozelandese Amalia Hall si distingue per la sua arte pura e naturale ed è stata elogiata per la sua "irresistibile e avvincente interpretazione".

La sua carriera si estende a livello internazionale con considerevoli successi, tra cui il primo premio del Concorso Postacchini, Tunbridge Wells, Janacek e altre competizioni internazionali. È anche vincitrice di premi importanti in altre numerose competizioni, tra cui il Concorso internazionale di ńĆajkovskij per giovani musicisti, Joseph Joachim e il Premio R. Lipizer. Da adolescente ha vinto tutti i principali premi nazionali in Nuova Zelanda, tra cui il Gisborne International Music Competition all'età di 16 anni, il Concerto per Concerti Nazionali e il National Young Performer of the Year.

Dal suo debutto all'età di 9 anni con la Auckland Philharmonia, Amalia è stata solista regolare con orchestre in Nuova Zelanda e concerti in tutto il mondo. Ha fatto concerti con I Virtuosi Italiani, la Munich Chamber Orchestra, la NDR Radiophilharmonie, la National Symphony Orchestra dell'Uzbekistan, la Filarmonica Marchigiana, la Mexico State Symphony Orchestra, gli United Strings of Europe e altri.

La sua vasta esperienza include concerti, recital e musica da camera in Europa, Stati Uniti, Sud Africa, Australia, Cina, Messico, Libano, Uzbekistan e Nuova Zelanda; tournée per la Chamber Music in Nuova Zelanda, Curtis on Tour, come membro della Camera da solista della Nuova Zelanda e violinista ospite per NZTrio;  registrazione di musica da camera per Bridge Records e Atoll Records. Amalia ha ricoperto incarichi di insegnamento presso l'Università di Waikato e ha tenuto masterclass in università e conservatori in Italia, Inghilterra, Uzbekistan e Messico.

Amalia ha studiato all'Università di Auckland con Dimitri Atanassov e presso il prestigioso Curtis Institute of Music con Pamela Frank e Joseph Silverstein.

È diventata la più giovane concertista della Nuova Zelanda quando nel 2016 è stata nominata come Concertmaster of Orchestra Wellington.