Chiesa - Auditorium San Mattia ai Crociferi
La chiesa, con l’annesso convento, fu edificata nel 1686 da Giacomo Amato, per i Padri Crociferi, ed è disposta su un lotto stretto e lungo. Il fronte principale, scandito da un’ordinata partitura di paraste e lesene, è sul cortile perpendicolare alla strada; all’interno una scala a chiocciola conduce ai corridoi. Il prospetto sulla via Torremuzza unisce al rigore tardo-rinascimentale il vigore plastico delle membrature in pietra; sopra il portale principale è un medaglione con l’immagine in stucco di S. Mattia.
Essa presenta una forma particolarmente rara: ha pianta ottagonale coperta da grande cupola. L’edificio conventuale e la chiesa, dal 1886 sono passati di proprietà al Comune e sono stati adibiti ad uffici e ad ospitare mostre ed eventi culturali.

ph Attilio Taranto



Chiesa - Auditorium San Mattia ai Crociferi
La chiesa, con l’annesso convento, fu edificata nel 1686 da Giacomo Amato, per i Padri Crociferi, ed è disposta su un lotto stretto e lungo. Il fronte principale, scandito da un’ordinata partitura di paraste e lesene, è sul cortile perpendicolare alla strada; all’interno una scala a chiocciola conduce ai corridoi. Il prospetto sulla via Torremuzza unisce al rigore tardo-rinascimentale il vigore plastico delle membrature in pietra; sopra il portale principale è un medaglione con l’immagine in stucco di S. Mattia.
Essa presenta una forma particolarmente rara: ha pianta ottagonale coperta da grande cupola. L’edificio conventuale e la chiesa, dal 1886 sono passati di proprietà al Comune e sono stati adibiti ad uffici e ad ospitare mostre ed eventi culturali.

ph Attilio Taranto